Scegliere la cameretta: ecco i consigli e gli errori da non fare

Scegliere la cameretta per i nostri figli non è un’operazione semplice come potrebbe sembrare. C’è, infatti, una tendenza generale a sottovalutare questa stanza, acquistando gli arredi senza troppa cura e – soprattutto – con scarsa lungimiranza.

Per scegliere la cameretta "giusta" è bene fare alcune riflessioni...

A nostro giudizio, ci sono almeno tre considerazioni preliminari da fare:

  • Le esigenze dei nostri figli cambiano rapidamente: è un aspetto da non trascurare, a meno di non essere disposti riarredare la stanza ogni tot anni.
  • La cameretta è una stanza che verrà iper-sfruttata: sarà lo spazio in cui bambini e ragazzi svolgeranno tutte le attività, a parte lavarsi e (forse) mangiare; per questo motivo bisogna trovare l’arredo giusto, che però non riduca la vivibilità complessiva della stanza.
  • Difficilmente bambini e ragazzi maneggiano con delicatezza le cose: per questo motivo, scegliere arredi di qualità mediocre è rischioso.

In questo articolo vi porteremo a riflettere su questi ed altri aspetti, in modo da aiutarvi a definire la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

È meglio scegliere la cameretta in base all’età di oggi o guardando al futuro?

Secondo noi, è meglio essere chiari fin da subito: questa domanda non ha una risposta “giusta”.

Possiamo contenere le spese scegliendo una soluzione intelligente, che cresce insieme al bambino: da culla con fasciatoio a lettino con comodino e scrivania.

Possiamo contenere le spese scegliendo una soluzione intelligente, che cresce insieme al bambino: da culla con fasciatoio a lettino con comodino e scrivania.

È innegabile che le esigenze di un bambino dell’asilo siano profondamente diverse rispetto a quelle di un adolescente alle prese con l’esame di maturità. Sul mercato sono presenti soluzioni per bambini belle, funzionali e soprattutto sicure, cioè realizzate con materiali di qualità, senza spigoli vivi e bordi taglienti; accanto ad esse, esistono camerette che ricordano degli studi professionali, molto eleganti e funzionali.

È ovvio che sarebbe meglio scegliere la cameretta in funzione dell’età, ma non è detto che sia sempre possibile. Se non intendete cambiare l’intero arredamento dopo una manciata di anni, vi consigliamo di non farvi ammaliare dalle camerette per bambini caratterizzate da colori vivaci e forme “cicciotte”, perfette solo per l’età pre-scolare. Piuttosto, sarà meglio optare per una soluzione “intermedia”, in una colorazione neutra, all’interno della quale cambiare solo alcuni elementi (in particolare scrivania e letto, che si scelgono proporzionati all’altezza), da vivacizzare con i complementi di arredo; in alternativa, si possono prendere in considerazione soluzioni che “crescono” assieme al bambino, come ad esempio quella in foto. In questo modo eviteremo di cambiare radicalmente tutto l’arredo, limitandoci a ripensare e riorganizzare la cameretta ad ogni necessità.

Quali sono gli elementi di arredo “obbligatori”?

In una cameretta per ragazzi, gli elementi di arredo che non possono mancare sono tre: il letto, l’armadio guardaroba e la scrivania. La cosa più importante, però, non è inclusa in questo elenco e merita un discorso a sé: parliamo dello spazio.

La questione è molto semplice: in buona sostanza, dobbiamo immaginare la cameretta come un… appartamento nell’appartamento! Lì, infatti, i nostri figli svolgeranno le proprie “attività lavorative” (gioco o studio), accoglieranno ospiti (gli amichetti di scuola o i compagni di studio), coltiveranno i propri hobby e cercheranno la propria privacy.

La vivibilità – che è determinata dalla disponibilità di spazio di azione, di luce e di aria – è quindi fondamentale. È importante non sovraffollare la stanza, studiandone adeguatamente dimensioni e caratteristiche (posizione dei termosifoni, ingombri di porta e finestre ecc.). Per fortuna, l’offerta di camerette per ragazzi include proposte in grado di soddisfare ogni esigenza. Troveremo quindi soluzioni lineari che occupano un’unica parete, proposte che sfruttano lo spazio verticale, soluzioni con elementi a scomparsa… Per quanto piccola e sacrificata possa sembrarvi la stanza, non disperate: un professionista dell’arredamento saprà trovare la soluzione.

Se la cameretta è piccola, c'è posto per due? Assolutamente sì, perché esistono soluzioni salvaspazio con elementi estraibili. La cameretta in foto, ad esempio, ha sia il secondo letto che la scrivania a scomparsa.

Se la cameretta è piccola, c’è posto per due? Assolutamente sì, perché esistono soluzioni salvaspazio con elementi estraibili. La cameretta in foto, ad esempio, ha sia il secondo letto che la scrivania a scomparsa.

Focus: la luce nella cameretta

Un’ultima precisazione per quanto riguarda l’illuminazione, naturale e artificiale. Sarebbe opportuno posizionare la scrivania in prossimità della fonte di luce naturale, in modo che la luce arrivi frontalmente o, in alternativa, dal lato opposto a quello di scrittura; l’obiettivo, in ogni caso, è quello di evitare che chi è alla scrivania si faccia ombra da solo, affaticando la vista. Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, considerate i punti luce, le prese di corrente esistenti (e l’eventualità di aggiungerne di nuove), gli interruttori. Un punto luce centrale è sicuramente necessario; ad esso vanno aggiunti una lampada da scrivania e un ulteriore punto luce vicino al letto.

Nello scegliere la cameretta, la sicurezza è fondamentale

La sicurezza nella cameretta dei nostri figli coinvolge diversi aspetti.

Il primo riguarda la scelta dei materiali. Vi consigliamo di preferire materiali naturali – quindi, il legno – trattati con finiture ecologiche. I prodotti in materiali plastici si danneggiano più facilmente e non sono facilmente riparabili; a fine vita, inoltre, si trasformano spesso in rifiuti non recuperabili poiché composti da materiali non riciclabili o addirittura tossici.

In secondo luogo, vi consigliamo di valutare la sicurezza meccanica e fisica di tutti gli elementi di arredo. Particolare attenzione meritano cerniere e chiusure (da preferire quelle ammortizzate, per evitare i traumi da schiacciamento); inltre, consigliamo di evitare gli arredi che presentano spigoli vivi.

Per chi ha problemi di spazio, ecco una soluzione pratica e compatta: sotto il letto a soppalco ci sono il guardaroba e la scrivania con piano ribaltabile.

Per chi ha problemi di spazio, ecco una soluzione pratica e compatta: sotto il letto a soppalco ci sono il guardaroba e la scrivania con piano ribaltabile.

Infine, vi invitiamo a considerare la possibilità di fissare alle pareti gli elementi di arredo. Spesso i bambini intraprendono la carriera di “scalatori” ed è meglio cercare di contenere gli incidenti domestici!


Nei nostri cataloghi troverete diverse soluzioni tra cui scegliere la cameretta ideale per i vostri figli. I nostri consulenti sono a vostra disposizione per consigliarvi e risolvere tutti i vostri dubbi. Contattateci per maggiori informazioni o venite a trovarci in sede, in via Botticelli 104 a Torino!

Scegliere la cameretta: ecco i consigli e gli errori da non fare ultima modifica: 2017-06-20T10:30:27+00:00 da ACLadmin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *