L’importanza di essere complementi d’arredo: quando “accessorio” è riduttivo

I complementi d’arredo sono spesso considerati semplici accessori per abbellire la casa, ossia elementi la cui valenza estetica supera di gran lunga quella funzionale. In realtà non è affatto così, ma forse l’errore dipende dal fatto che pochi sanno cosa rientri effettivamente nella categoria dei complementi d’arredo. Facciamo un po’ di chiarezza?

La grande famiglia dei complementi d’arredo

Il complemento d’arredo è un elemento che – come dice lo stesso nome – rende completo l’ambiente in cui è inserito; come abbiamo detto, però, nell’immaginario comune il complemento é considerato non indispensabile e, di conseguenza, questa “completezza” é vista come un di più.

Ebbene, questo discorso può reggere finché pensiamo al vaso di fiori o al quadro, ma la faccenda cambia quando scopriamo cos’altro rientra nella categoria dei complementi d’arredo.

Pochi sanno, infatti, che anche poltrone, sedie, tavoli, tavolini, lampade, consolle e scrittoi sono di fatto complementi d’arredo. Come possiamo considerare non indispensabili queste tipologie di elementi?

La poltrona

La poltrona, oltre ad essere un posto a sedere aggiuntivo, è un elemento che può creare un ambiente nell’ambiente in cui viene inserita. Posizionata in salotto o nella camera da letto, può creare un angolo relax personale, intimo e suggestivo: ne abbiamo parlato in un articolo dedicato.

Sweet Home è una poltrona comoda e divertente, sicuramente di carattere. Il tessuto patchwork la rende perfetta per ogni ambiente, purché voglia risultare allegro e vivace!

Sweet Home è una poltrona comoda e divertente, sicuramente di carattere. Il tessuto patchwork la rende perfetta per ogni ambiente, purché voglia risultare allegro e vivace!

Tavolo e sedie

Insieme rappresentano l’elemento cardine della sala da pranzo, oggi spesso inglobata nella cosiddetta zona giorno che include anche il salotto e in alcuni casi anche la cucina. Tavolo e sedie possono essere scelti in linea con lo stile di arredo dell’ambiente o in netto contrasto con esso, creando un audace ma studiato elemento di rottura.

Con questa combinazione di tavolo e sedie dimostrerete quanto un gusto moderno che strizza l'occhio al passato: il tavolo estensibile Amarcord ha il piano in una attualissima finitura Grigio Ossidato, ma le gambe arcuate ricordano uno stile decisamente più retrò. La sedia Sally completa il quadro con semplicità ed eleganza.

Con questa combinazione di tavolo e sedie dimostrerete quanto un gusto moderno che strizza l’occhio al passato: il tavolo estensibile Amarcord ha il piano in una attualissima finitura Grigio Ossidato, ma le gambe arcuate ricordano uno stile decisamente più retrò. La sedia Sally completa il quadro con semplicità ed eleganza.

Il tavolino

Accanto al divano è comodo avere un elemento di appoggio per bevande e stuzzichini, ma anche riviste, telecomandi e controller delle consolle di gioco. Le dimensioni contenute del tavolino ne facilitano lo spostamento in base al bisogno; alcuni modelli, poi, sono studiati appositamente per coniugare la massima resa nel minor ingombro!

I tre elementi che compongono questo set di tavolini sono sovrapponibili: massima resa col minimo ingombro!

I tre elementi che compongono questo set di tavolini sono sovrapponibili: massima resa col minimo ingombro!

Le lampade

Accanto alle fonti luminose principali – lampadari, plafoniere, faretti incassati o non – è importante prevedere elementi di illuminazione secondari, utili in tutte quelle situazioni in cui la luce principale è… “troppo”. Pensiamo ad esempio a quando leggiamo un libro seduti in poltrona o a letto, o quando guardiamo la tv. In questi casi, una luce più soffusa e circoscritta all’area in cui ci troviamo è l’ideale: via libera quindi a lampade da tavolo e da terra, nello stile che più si adatta a quello dell’ambiente circostante e al nostro gusto personale.

Una piantana permette l'illuminazione di un'area circoscritta, creando allo stesso tempo un'atmosfera più soffusa nel resto dell'ambiente.

Una piantana permette l’illuminazione di un’area circoscritta, creando allo stesso tempo un’atmosfera più soffusa nel resto dell’ambiente.

Consolle e scrittoi

Posizionata solitamente nell’ingresso di casa, la consolle offre un piano di appoggio funzionale a chi entra o sta per uscire di casa. Può avere una struttura snella o più capiente – in quel caso avrà più ripiani, oppure ante e cassetti – ma generalmente è poco ingombrante, soprattutto a livello di profondità. Nell’ingresso, ovviamente, altri complementi d’arredo utili quando non indispensabili sono il guardaroba o l’appendiabiti, il portaombrelli, la scarpiera.

Lo scrittoio ha dimensioni più importanti rispetto alla consolle perché di fatto è il complemento che serve per creare un piccolo spazio di lavoro in casa. Può trovare collocazione nell’ingresso – se le dimensioni dell’ambiente lo permettono! – o nella zona giorno; raramente viene posizionato nella zona notte.

Minimal ed elegante, questa consolle è perfetta per ospitare uno svuotatasche e il telefono di casa.

Minimal ed elegante, questa consolle è perfetta per ospitare uno svuotatasche e il telefono di casa.

Gli elementi decorativi puri

Infine, per completezza, non possiamo non citare quei complementi d’arredo che sono elementi decorativi puri, la cui funzione principale è abbellire, arricchire e dare personalità alla casa. Rientrano in quest’ultima categoria i vasi, i quadri, le applicazioni per pareti, i soprammobili, gli elementi tessili, perfino i fiori e le piante. Spazio alla fantasia e al gusto personale per rendere ogni ambiente più “come noi”, ai nostri occhi e agli occhi di chi viene a farci visita!

Vasi, cuscini, tappeti sono tutti complementi d'arredo con valenza decorativa più che funzionale. Eppure hanno la loro importanza, perché delineano il carattere e la personalità dell'ambiente in cui sono inseriti.

Vasi, cuscini, tappeti sono tutti complementi d’arredo con valenza decorativa più che funzionale. Eppure hanno la loro importanza, perché delineano il carattere e la personalità dell’ambiente in cui sono inseriti.


I complementi d’arredo sono elementi che rappresentano l’anima della casa e che completano gli ambienti rendendoli davvero nostri. Un complemento d’arredo è una precisa dichiarazione di stile e per questo motivo vanno scelti con cura e attenzione. Scopri la nostra offerta di complementi d’arredo: contattaci per informazioni o vieni a trovarci direttamente in sede, in via Botticelli 104 a Torino.

L’importanza di essere complementi d’arredo: quando “accessorio” è riduttivo ultima modifica: 2018-03-28T12:33:30+00:00 da ACLadmin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *