Benvenuti a casa: alcuni consigli e idee per arredare l’ingresso

Se presente, è il primo ambiente che vediamo entrando in casa, ma nonostante ciò spesso viene trascurato. Parliamo dell’ingresso, quella zona deputata all’accoglienza di visitatori, ospiti – graditi e sgraditi! – ma soprattutto di chi abita la casa.

L'ingresso è il biglietto da visita della casa, e per questo deve rispecchiare la personalità di chi la abita.

L’ingresso è il biglietto da visita della casa, e per questo deve rispecchiare la personalità di chi la abita.

L’ingresso, col tempo, ha perso i propri confini e la propria identità di ambiente definito sfumandosi nel concetto di “ingresso su soggiorno living”; in questo modo, di fatto, ha assunto il significato di semplice “punto di accesso alla casa”. Le abitazioni con ingresso su soggiorno living, infatti, hanno semplicemente la porta esterna che si apre sulla zona giorno e l’ingresso rappresenta più l’azione dell’entrata che un ambiente vero e proprio.

In ogni caso, a prescindere dal fatto che ci siano muri a delimitarla o no, qualsiasi abitazione presenta un’area deputata ad accogliere chi entra. In questi casi, è bene dedicarsi alla progettazione e all’arredamento dell’ingresso con la stessa attenzione dedicata agli altri ambienti della casa, perché quello è il biglietto da visita dell’appartamento e non una semplice zona di passaggio.

È importante arredare questa zona in modo che sia coerente con lo stile del resto della casa, cosicché la personalità di chi la abita emerga sempre. Come abbiamo detto anche in altre occasioni, solo seguendo i nostri gusti personali potremo creare degli ambienti che ci rappresentino davvero; arredando l’ingresso, creeremo qualcosa che parli di noi a chi viene a farci visita dal momento in cui gli apriremo la porta.

Se amate lo stile classico e rustico, questa soluzione con appendiabiti, mensola con cassettiera e panca con contenitore è perfetta per voi.

Se amate lo stile classico e rustico, questa soluzione con appendiabiti, mensola con cassettiera e panca con contenitore è perfetta per voi.

Gli intenti comunicativi e psicologici non sono tutto, però. In fase di progettazione, infatti, è fondamentale valutare le dimensioni dell’ingresso e la disposizione degli altri ambienti della casa. È meglio inserire solo elementi di arredo indispensabili e funzionali e disporli in modo che sia possibile accedere comodamente a tutti gli altri ambienti.

Attenzione, però: l’accesso deve essere agevole non solo per i piedi, ma anche per… gli occhi! Se gli spazi sono ristretti, infatti, inserendo troppi elementi o elementi voluminosi “bloccheremo” lo sguardo di chi si trova nell’ambiente, e l’ingresso sembrerà soffocante e disordinato.

Quali sono, allora, gli elementi di arredo necessari in un ingresso?

Gli elementi di arredo dell’ingresso

Nell’ingresso di casa solitamente troviamo consollespecchiarmadiscarpiereappendiabitiportaombrelli e sedute (come poltroncine o panche). Sono tutti elementi funzionali che servono a rendere più facili e comode l’entrata e l’uscita dall’abitazione e tutte le operazioni accessorie che a queste azioni sono connesse. Ma quali di questi sono indispensabili?

In realtà, gli elementi necessari dipendono – come sempre – dalle vostre specifiche esigenze. Come abbiamo detto in altri frangenti, infatti, non esistono formule universali: arredando un ambiente è fondamentale tenere in considerazione le proprie abitudini.

Ad esempio: se avete un portaombrelli sul pianerottolo, inserirne uno anche in casa sarebbe uno spreco di spazio prezioso. Ciò che non può mancare è uno svuotatasche, che ovviamente richiede una base d’appoggio; a seconda dei casi potrà trovare spazio su una consolle, su una mensola, su un ripiano integrato nella specchiera. Giacche e cappotti di uso corrente possono trovare spazio o in un armadio o su un appendiabiti, a seconda dello spazio che avete a disposizione. Se siete soliti fare il cambio tra scarpe e pantofole vicino alla porta di ingresso, avrete bisogno di una scarpiera dove riporre le calzature appena tolte e magari di un pouf o comunque di una seduta per cambiarvi comodamente.

Il vostro ingresso, insomma, va progettato e realizzato attorno alle vostre necessità.

Qualche consiglio pratico

Se gli spazi sono ristretti – a causa delle dimensioni oppure perché l’ingresso è in realtà una piccola area della zona giorno – bisogna riuscire a progettare l’ambiente in modo tale che risulti comunque accogliente e funzionale. Per questo motivo sono state progettate soluzioni salvaspazio che racchiudono più funzioni in un elemento unico.

Questa specchiera con quattro ganci appendiabiti ci permetterà di darci un'ultima controllata prima di uscire, dopo aver preso la giacca; allo stesso tempo, però, contribuirà a rendere l'ambiente visivamente più ampio.

Questa specchiera con quattro ganci appendiabiti ci permetterà di darci un’ultima controllata prima di uscire, dopo aver preso la giacca; allo stesso tempo, però, contribuirà a rendere l’ambiente visivamente più ampio.

Per il resto, valgono sempre i consigli generali per arredare gli ambienti in maniera ottimale. I colori chiari e gli specchi sono in grado di far apparire gli ambienti più spaziosi: tenetelo presente se il vostro ingresso è un corridoio stretto. Se siete persone poco ordinate, preferite soluzioni contenitive a soluzioni a giorno: eviterete l’effetto “scusate, oggi ero proprio di fretta!”. Se l’ingresso è sfumato nella zona giorno, valutate se inserire elementi che delimitino la zona visivamente: colori diversi, divisori – a mezza altezza o ad altezza totale – e piante sono alcune delle soluzioni possibili.

I nostri consulenti sono a vostra disposizione per consigliarvi nella progettazione e nella scelta degli arredi per il vostro ingresso. Contattateci per informazioni o per prendere appuntamento, oppure venite a trovarci durante i nostri orari di apertura in via Botticelli 104 a Torino.

Benvenuti a casa: alcuni consigli e idee per arredare l’ingresso ultima modifica: 2018-04-10T12:40:57+00:00 da ACLadmin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *